HomePage - Come attivare il proprio account - Regole del Forum

HOT NEWS!!!

Jorge Luis Borges - Testi prigionieri (1998)

Doctor Strange (2016)


Il neurochirurgo Stephen Strange vede la sua vita cambiare per sempre dopo che un terribile incidente automobilistico lo priva dell’uso delle mani. Quando la medicina tradizionale si dimostra incapace di guarirlo, Strange è costretto cercare una cura in un luogo inaspettato: una misteriosa enclave nota come Kamar-Taj.


1080p
720p
UNTOUCHED-1080p
BLURAY FULL
BLURAY FULL 3D
Jorge Luis Borges - Testi prigionieri (1998)
Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Status
    Offline
    L'avatar di giulioguglielmi
    Data Registrazione

    18.06.2014

    Messaggi

    7,609

    Ha ringraziato
    49 volte
    Ha Ricevuto 160,505 ringraziamenti in 7,310 discussioni volte
    Taggato
    74 Post(s)

    Jorge Luis Borges - Testi prigionieri (1998)




    Formato: Epub Dimensione: 0.4 mb

    Trovare un critico capace di dire l'essenziale di un libro in venti righe facendosi capire da tutti è un antico sogno di molti caporedattori. Ebbene, almeno una volta quel sogno si è avverato: negli anni Trenta, in Argentina, sulle colonne di una rivista femminile dall'ominoso nome di «El Hogar» («Il focolare»). Il giovane critico che vi si addestrò in recensioni, saggi, «biografie sintetiche» e fulminee notizie culturali aveva scritto due libri dal titolo singolare, Storia universale dell'infamia e Storia dell'eternità, e si chiamava Jorge Luis Borges. Forse nessuna delle dame bonaerensi affezionate a «El Hogar» si rese conto che stava leggendo la prosa di colui che sarebbe divenuto un giorno il simbolo della letteratura stessa – o anche della più vertiginosa erudizione. E che ciò che le passava sotto gli occhi ogni settimana era una cronaca della letteratura di quegli anni stenografata momento per momento (ed erano anni in cui le novità sui banchi dei librai potevano portare i nomi di Kipling, Chesterton, T.S. Eliot, Kafka, Huxley, Döblin, Maugham, Hemingway, Simenon, Valéry, Faulkner, Steinbeck, Wells, Greene, oltre che dei numerosi emuli di Ellery Queen fra i quali il giovane Borges equamente si divideva). Ma non v'è dubbio che alcune di quelle dame dovettero apprezzare l'esemplare chiarezza e concisione dell'oscuro critico, e constatare – se per caso aprirono un paio dei libri recensiti – la portentosa precisione dei suoi giudizi. E non mancò forse chi seppe cogliere uno sprazzo della deliziosa ironia che circola in queste pagine di irreprensibile serietà.

    ** Contenuto Nascosto: Schiaccia il bottone RINGRAZIA per visualizzare i link **
    Se ti piacciono le mie release e vuoi scaricare senza limiti fatti premium o registrati gratuitamente su questo ref



    http://backin.net/free16012.html

    oppure



    https://uploadshub.com/free4141.html









  2. 22 utenti hanno ringraziato giulioguglielmi per ciò che ha scritto.

    Anacleto Mitraglia (26.05.2016), Arleena (01.06.2016), asteroide (27.05.2016), bill63 (26.05.2016), diprisco (26.05.2016), effibriest (29.05.2016), enrikus (28.05.2016), Fantasma (27.05.2016), federer45 (27.05.2016), Gaboryus (26.05.2016), geosilvio67 (24.06.2016), hermie (27.05.2016), mikymao74 (26.05.2016), Minnie (29.06.2016), mollica (26.05.2016), pik14tello (26.05.2016), Riavulicchio (01.06.2016), rico_50 (27.05.2016), sbrif (29.05.2016), stranostrano (27.05.2016), temporale (26.05.2016), uccant (27.05.2016)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •